martedì 6 giugno 2017

Grace and Mike: scene da un (bel) matrimonio

Spesso le persone che si sposano si amano.
(L'un l'altra, intendo.)

A volte condividono la stessa passione.

In alcuni casi, col passar del tempo, non si riesce a distinguere l'amore dalla passione e i soggetti finiscono per vivere in una sorta di simbiosi.

Grace and Mike sono un esempio di questa situazione.
Ho avuto la fortuna di partecipare al loro matrimonio, il 27 maggio scorso in un piccolo paese emiliano. Un matrimonio sicuramente basato sull'amore e condito dalla loro comune passione: la moto.

Mi vergogno un po', oggi, ad ammettere che prima di parteciparvi mi aspettavo il classico matrimonio tra bikers, dove il centro della scena è occupato dalla comune passione di sposi e invitati per le moto. Sono felice, invece, di essermi sbagliato e di essermi imbattuto in un'esperienza unica, che mi ha stupito e mi ha lasciato senza parole.

Ho dovuto pensarci molto, prima di riuscire a capire che cosa mi abbia colpito così fortemente, e alla fine credo di aver capito: l'amore e la passione di Grace and Mike, l'un per l'altro ed entrambi per la moto, erano comunicati forte e chiaro, ma con una semplicità e una gentilezza tali, che tutti gli invitati, come me, ne sono stati contagiati e ne sono scaturiti un ambiente, una non-cerimonia e una serie di rapporti inter personali, tra le decine di bikers presenti, dove quell'amore e quella passione erano tangibilmente espressi in modo semplice e gentile.

Al centro, quindi, non c'era la comune passione di sposi ed invitati, bensì proprio gli sposi e gli invitati, e sentirmi parte di una giornata così bella e così importante per Grace and Mike, mi ha riempito di orgoglio.

Il rombo di più di sessanta moto è stato, senza dubbio, emozionante, ma la visibile felicità di Grace and Mike, a mio avviso, ha fatto molto più rumore, così volevo augurare agli sposi di essere sempre felici come li ho visti quel giorno ma, credo, sia un augurio sprecato: chiunque li conosca sa che non potrà andare diversamente.

Allora ho deciso di augurare a loro due e a tutti i partecipanti, che hanno reso unica quella giornata, Buona Strada.


Nessun commento:

Posta un commento