martedì 23 maggio 2017

Musée da la Moto d'Entravaux


La cittadina, anzi, il piccolo paese, è uno dei crocevia della Francia dei passi e delle gole: Entrevaux, nel dipartimento delle Alpi dell'Alta Provenza, nell'arrondissement di Castellane, quello delle Gole del Verdon, per intenderci, un paradiso per i motociclisti.
Ingresso e veduta aerea di Entrevaux
E in quel paradiso, proprio in quel piccolo paese, un angolo è riservato ai motociclisti che sanno apprezzare e che amano la loro stessa storia, quella dei motori, delle corse, delle motociclette, dei piloti.
Due uomini, Michel e Franck Lucani, di chiare origini italiane, nel corso degli anni hanno raccolto le testimonianze di quella storia, mettendo insieme un'eccezionale collezione di motoveicoli, dai piccoli Solex e Mosquitos, nelle declinazioni più fantasiose, alle più potenti moto da gara appartenute ai piloti che ammiravamo negli anni 60 e 70, tutte rigorosamente restaurate e riportate agli antichi splendori. Tutte funzionanti.

Un angolo di paradiso, appunto, e in quanto tale, abbastanza ben nascosto tra le viuzze, percorribili solo a piedi, del piccolo gioiello che è Entrevaux. Pochissima pubblicità, a quanto pare nessuna forma di sponsorizzazione, solo la buona volontà con cui Michel e Franck hanno creato, in diversi decenni, uno splendido Museo della Moto.

Ho avuto il piacere di fare quattro chiacchiere con Michel, un signore che porta i suoi 84 anni con una leggerezza ed una grazia invidiabili e che parla anche un perfetto italiano.


Io e il signor Michel Lucani
Mi ha raccontato che ha raccolto i primi pezzi perché gli dispiaceva che espressioni così alte di meccanica ed estetica andassero irrimediabilmente perse; poi, nemmeno troppo lentamente, quella passione è diventata lo scopo della sua vita, alimentata dall'incontro con vecchi sconosciuti modelli e, soprattutto, dallo stupore delle persone a cui li mostrava.

Il prototipo del museo attuale ha visto la luce nel 1981 e da allora non ha mai smesso di crescere.
Andato in pensione relativamente giovane, almeno per i nostri standard, Michel si è dedicato a tempo pieno alla sua passione, nella quale aveva già coinvolto il figlio Franck.

Oggi il suo, anzi, il loro museo è conosciuto dagli addetti ai lavori, dai collezionisti e dagli altri appassionati come lui ma, purtroppo, non abbastanza pubblicizzato né conosciuto da tutti gli altri.
Non perdete l'occasione di una visita: ne vale veramente la pena.

I locali sono pochi e piccoli e pare impossibile che quasi 80 moto siano potute entrare ed essere ben visibili. Ci si rende conto presto che l'allestimento al piano superiore è stato possibile solo passando tutte le moto attraverso una finestra che da su una strada larga un metro... decine di moto esposte, in ogni sala, su due o tre livelli, ognuna con la sua targhetta esplicativa, ognuna con la sua storia da raccontare.

Altri 40 pezzi stoccati in un altro locale non accessibile perché troppo pieno e altre ancora nelle cantine. Tra queste una Suzuki 250 che il mitico Barry Sheen aveva utilizzato nel mondiale.

Il nostro redattore Michele, che ci ha accompagnato durante la visita, qui ha spunti per gli articoli della sua rubrica per i prossimi vent'anni!


Non ho incontrato Franck ma il signor Michel è sempre disponibile ad accompagnare chiunque ad una visita al suo museo. Il prezzo del biglietto? Ma quale biglietto?! La visita è gratuita e, chi vuole, lascia un suo contributo in un piatto posto vicino all'ingresso.

Credo che le istituzioni locali, a partire dal comune, per arrivare al cantone, all'arrondissement e anche alla regione, dovrebbero investire sull'enorme lavoro fatto da Michel e Franck, mettendo loro a disposizione dei locali adeguati ad un vero e proprio grande museo, al loro magnifico Museo della Moto di Entrevaux.

Musée de la Moto d'Entrevaux
Michel et Franck Lucani
Rue Serpente
04320 Entrevaux
Tél: +33 04 93 79 12 70
franck.lucani@wanadoo.fr
ENTRÉE GRATUITE

Il museo è aperto,
da giugno a settembre,
tutti i giorni
dalle 10:00 alle 12:30
e
dalle 14:00 alle 18:00

Nessun commento:

Posta un commento