sabato 23 gennaio 2016

Le mappe d’inverno (oltre Google Maps)

Non credo di essere il solo che passa l’inverno preparando nuovi viaggi primaverili, estivi e autunnali. Una volta utilizzavamo le mappe su carta, o cartine, che acquistavamo dal giornalaio o in libreria, però non eravamo mai certi che fossero aggiornate.
Oggi, con computer e, soprattutto, Internet, è tutto più semplice, immediato e aggiornato.

Ma siamo sicuri?

Google Maps
Immediato sì, aggiornato forse, semplice... non è detto.
La tecnologia ci viene sempre più incontro cercando di anticipare ogni nostra necessità e, spesso, è proprio questo all’origine di molti problemi.

Per pianificare i miei giri in moto ho sempre utilizzato Google Maps e, devo dire, spesso con grandi soddisfazioni. Ultimamente, però, sono state tolte alcune funzionalità, come quella utilissima che permette di esportare una mappa per importarla in un navigatore, ora disponibile solo più in MyMaps, che però risulta più complesso da usare.

ViaMichelin
La cosa peggiore, però, riguarda la funzione, non disattivabile, che evita di utilizzare le strade che, per qualsiasi motivo, risultano al momento chiuse. Molti passi alpini d’inverno non sono accessibili, così, per tutto l’inverno, Google si comporta come se non esistessero, rendendo impossibile la pianificazione di un viaggio per l’estate.

Come fare? Dopo aver perso la testa a cercare di fare itinerari a pezzi ( un primo pezzo fino a 500mt. dal passo e poi un altro da 500 mt. oltre il passo...) ho deciso di cercare soluzioni alternative.

La più conosciuta è senza dubbio ViaMichelin ma richiede un video troppo grande per poter contenere tutta la pubblicità e lasciare spazio sufficiente alla mappa e alle funzioni di creazione dei percorsi.

Here Maps
Ottimo prodotto, invece, si è rivelato essere Here. Semplice, pulito, veloce e aggiornato. L’azienda che lo mette a disposizione è orientata alla vendita dei sistemi di navigazione, però, senza chiedere nulla né stressare con la pubblicità, permette di gestire comodamente le proprie mappe e, anche, di salvarne fino a cinque in cloud. Il sistema di navigazione, con la mappa locale gratuita, è disponibile anche per Android e iOS.

Usando Here, se pianifico di transitare, per esempio, dal Colle della Lombarda, al massimo mi avvisa del fatto che d’inverno è chiuso, però mi permette di procedere.

Mappa
Ho provato a creare il percorso per il giro del Mercantour che voglio fare quest'estate, con pernottamento a Saint Julien du Verdon: il risultato, che potete vedere cliccando qui a destra sul logo Here, non mi pare per niente male.

Bene. Ora so che cosa usare, almeno d’inverno, per pianificare nuovi giri.

6 commenti:

  1. Interessante, ma a me here non fa assolutamente percorrere le strade attualmente chiuse per neve. Anche io sto programmando un giro in moto, che prevede una ventina di passi alpini. In questa stagione è impossibile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano: il Colle della Lombarda è decisamente chiuso, così come la Bonette, però se gli chiedi il percorso Vinadio - Isola - Saint-Etienne-de-Tinée - Barcelonnette passa dalla Lombarda e dalla Bonette.
      Quali passi ti evita?

      Elimina
  2. Stavo impazzendo per risolvere lo stesso problema. Grazie!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Mario grazie per il suggerimento,
    una volta creato l'itinerario con windows, puoi scaricarlo in qualche modo per condividerlo ?.
    e poi eventualmente trasformarlo in gpx per il navigatore ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max, purtroppo no. Here prevede l'utilizzo della sua App come navigatore. L'utilità (secondo me) è proprio quella di permetterti di simulare il percorso anche a fronte di strade chiuse, poi... bisogna spostare tutto sul navigatore. :(

      Elimina