martedì 14 agosto 2018

Nivolet? Lasciate perdere


Se abitate a Caselle dovete percorrere un'unica (bruttina) strada provinciale lunga una sessantina di Km.
Se ci abitate, a Caselle.
Altrimenti... dovete anche arrivarci.
A Caselle.

Da San Giorgio Canavese ce ne sono una cinquantina... chi arriva da Nord pare essere avvantaggiato.

Il Colle del Nivolet è una strada distante, troppo distante. Una strada strettina che finisce in mezzo ai monti del Gran Paradiso, obbligando chi l'ha percorsa a ripercorrerla all'incontrario, per riportarlo sulla provinciale, per tornare a Caselle o a San Giorgio, magari per rientrare mestamente a casa.

Ma perché uno ci dovrebbe andare?

Ecco, smettete di leggere qui, passate al prossimo post o a un altro blog e lasciate perdere, non andateci!

Se proprio siete appassionati delle Strade da Moto, di quelle belle, allora organizzatevi bene, andateci quando si può (la domenica è chiusa ai mezzi a motore), possibilmente non di sabato, un giorno qualunque tra giugno e settembre, ma arrivateci pronti a registrare nei vostri cuori e nelle vostre menti immagini bellissime, un ambiente meraviglioso e una strada dall'andamento che affascina. Registrate tutto e poi, se proprio vorrete tornare, fatelo in bici, a piedi o con le navette che passano ogni mezz'ora. Lasciate che altri, dopo di voi, possano godere di una così bella Strada da Moto senza che sia invasa dai troppi motori e smog.

Descriverla è difficile, il rischio di cadere nell'esaltazione, nell'iperbole, è altissimo. E allora? Allora ecco qualche foto e un filmato, che ho condito con Il Canto del Destino di Brahms perché è quello che mi girava in testa mentre salivo e ridiscendevo.



3 commenti:

  1. salve fatta la scorsa estate in due giorni , che dire nulla da aggiungere al tuo commento e al fantastico panorama che si gode da lassu'. ne vale la pena. buona strada .

    RispondiElimina
  2. Col del Nivole raggiunto 3 volte in moto, premetto che detta strada dall'uscita di Pont Canavese sino all'inizio del territorio del Comune di Noasca il fondo è sconnesso per lavori di scavo per...? e ripristino della stessa pessimo poi diventa abbastanza buono anche se stretta. il paeasaggio è meraviglioso ne vale la pena. Se dovete fermarvi per pranzo vi consiglio al ristorante Caccia Reale a Noasca, piatti tipici montani tipo tagliolini ai funghi, camoscio al civet, polenta concia, prezzo 15/20 euro. A proposito della strada nell'anno 2019 mese di maggio passerà il Giro d'Italia quindi asfalteranno predetta statale sino al Lago Serrù.

    RispondiElimina
  3. Il mio mantra mi dice che almeno una volta l'anno devo andare al Nivolet. Una accortezza evitare il periodo di massimo affollamento e possibilmente molto presto la mattina quando ancora c'è poca gente. Una volta arrivati in cima spegnete la moto e fatevi la discesa in folle senza fare rumore!

    RispondiElimina