sabato 11 febbraio 2017

Motante diventa stradedamoto.it

I più attenti se ne saranno già accorti, incredibile a dirsi ma c'è gente a cui non si può nascondere nulla e che ha immediatamente notato il restyling di questo blog.

Più che un restyling, qui si parla di una vera e propria evoluzione: ciò che era un blog... è rimasto un blog, ma ora è parte di un più articolato sito web: stradedamoto.it.

Un anno di lavoro a raccogliere, sulla strada come sul web, informazioni sulle più belle strade da moto d'Europa, a cercare di capire che cosa potrebbe essere utile a chi, come me, nutre la passione di viaggiare in moto, un anno a progettare il modo migliore per venire incontro alle sue esigenze.

Non so se ci sono riuscito ma non dispero, perché so di avere molto tempo davanti per correggere tutti gli errori, soprattutto grazie al vostro aiuto. Sì, conto su di voi.

Strade da moto, come dice il nome, parte dalle strade e si sviluppa tutto intorno ad esse. La cosa più naturale è stata inserirvi gli itinerari ma non voglio che stradedamoto.it sia un sito di itinerari, anzi, dev'essere uno strumento, un attrezzo messo a vostra disposizione perché siate voi a creare nuovi itinerari. Poi condividiamoli pure, così come l'artista mostra la sua opera, però ci si ricordi che stradedamoto.it è solo la tela. Non il quadro.

Quali sono, allora, gli strumenti per il lettore?
Per ora non molti ma sto lavorando per aggiungerne sempre di nuovi.

Partiamo dal database delle strade, strumento di base come la vecchia e cara mappa ma con, segnati ed evidenziati, il maggior numero di strade da moto: passi, creste, valichi, gole, calanchi, destinazioni varie da raggiungere in moto al solo scopo di provare quel godimento che solo l'andamento di certe strade, unito al piacere della scoperta, sanno procurarci.



Conto su di voi, sugli utenti registrati, per il continuo aggiornamento di questo database, che vuole essere un bene comune da mantenere aggiornato. Gli utenti registrati hanno la possibilità di inserire nuove strade e di apportare correzioni e integrazioni a quelle esistenti. Se non l'avete ancora fatto... registratevi e valorizzate le vostra strade preferite completandole con le informazioni che io non ho, oppure inserite una delle tante strade che, ancora, mancano.


Il solo database, però, è poca cosa senza il contorno di tutte quelle informazioni che ci aiutano a viaggiare meglio: dove dormire? Dove mangiare? Che cosa fare, una volta spento il motore? Queste informazioni non sono facili da reperire e stradedamoto.it è un'iniziativa che non prevede spostamento di denaro, basata sulla sola passione di chi vi partecipa: per ora siamo in pochi ma spero di riuscire a coinvolgere altre persone, con le quali condivido l'amore per le due ruote, per la strada e per i viaggi, che, per passione, possano apportare il loro contributo.

Sto lavorando ai fianchi un caro amico che meglio di chiunque altro potrebbe consigliare ottimi posti dove fermarsi a mangiare e a dormire, sulle strade da moto, inserendo piccole recensioni di locali collegati alle varie strade. Ci vorrà tempo ma, con il suo aiuto, e con quello di tutti i lettori, sono sicuro che i risultati non tarderanno.

Successivamente mi piacerebbe integrare una rubrica che si occupi di materiali ed attrezzature: dall'abbigliamento ai sistemi di sicurezza, ricambi, elaborazioni, restauri... consigli non sponsorizzati, semplicemente da appassionato ad appassionato.

Per ora sono presenti un paio di rubriche utili, soprattutto, a ruote ferme, vuoi perché è inverno, vuoi perché ogni tanto, dalla moto, scendiamo: la prima, per la quale non ringrazierò mai abbastanza Michele, che ci riporta un po' alle origini, con modelli spesso retrò ma sempre classici; la seconda, molto più frivola, gestita da Ernesto, che, senza pretese, vuole solo strapparci un sorriso parlando di moto, strade, motori...

I prossimi passi di stradedamoto.it saranno:

1) la possibilità di collegare alle strade presenti nel database, tutti gli articoli di qualsiasi rubrica, in modo che ogni strada possa essere condita con un numero sempre maggiore di informazioni;

2) la possibilità di inserire like e commenti sia relativamente alle strade, sia alle rubriche.

Insomma: stay tuned.

Nessun commento:

Posta un commento